COSTUME E SOCIETA'

COSTUME E SOCIETA'

Notizie dalla società, usi e costumi, viaggi, moda, arte, cronaca di ieri e di oggi, curiosità.

Penne stilografiche: come iniziare una collezione

 
 
Le penne stilografiche, strumenti di fascino e dal gusto vagamente retrò, stanno lentamente scomparendo dal mercato e dall’utilizzo quotidiano, soppiantate da nuove tecnologie e strumenti sempre più sofisticati; non è però raro trovare appassionati che coltivano l’hobby di collezionarle, consci dell’eleganza che ogni stilografica è capace di rappresentare.
 
Una passione del genere può essere dispendiosa, stupenda lo è senza dubbio ma, se si intende accaparrarsi pezzi pregiati, risalenti magari alla metà del secolo scorso o prima, si deve essere disposti a mettere sul banco somme di denaro anche ingenti.
 
Ecco perciò che, chi ama questi strumenti deve, prima di imbarcarsi nell’hobby del collezionismo, fare una stima del budget a disposizione; solo in questo modo riuscirà anche capire quanti pezzi potrà comprare, almeno per iniziare o, eventualmente, la “caratura” degli stessi. Concentrarsi su molte, anche di poco valore, o cercare tra rarità e pezzi pregiati?

Da valutare anche il fatto di voler acquistare solo pezzi antichi, solo i più moderni, raccogliere indistintamente gli uni e gli altri o magari, ancor più complesso e dispendioso, collezionare solo le edizioni limitate.
 
Questa scelta presuppone anche un calcolo sui tempi a disposizione per dedicarsi a questo hobby; le stilografiche moderne sono più facili da reperire, quelle nuove si possono acquistare senza dover spendere molto tempo (a meno che non si cerchi un modello particolare) mentre negli altri casi la ricerca potrebbe richiedere molto tempo.
 
In qualche caso chi vende penne stilografiche dispone anche di esemplari più antichi, riservati a collezionisti o amanti del genere che saprebbero apprezzarli, in alternativa,  riuscire a scovarne non è affatto semplice; la ricerca può partire dai forum dedicati ai collezionisti, negozi di antiquariato, fiere di hobbistica e, in molti casi, anche ebay si può rivelare un’ottima risorsa. In quest’ultimo caso è doveroso prestare attenzione al prezzo, alle descrizioni, alle immagini e al venditore, per evitare di essere truffati.
 
Prima di iniziare una collezione di questo tipo, che può, come già detto essere dispendiosa e, di fatto è considerata da alcuni elitaria, sarebbe bene acquistare uno o più libri che trattino dell’argomento e farsi una cultura, imparare a conoscere le penne, gli stili, i produttori, le serie limitate e tutto ciò che le riguarda; potrebbe essere anche necessario aggiustarle, nel caso si acquisti qualche vecchio pezzo da un privato che l’ha tenuta seppur non più funzionante a dovere e, perciò, si dovrà studiare o trovare appassionati che suggeriscano come muoversi.
 
L’alternativa è quella di rivolgersi a esperti che facciano il lavoro dietro un compenso.
 
Prima di iniziare questa collezione, è quindi necessario impegnarsi e studiare per conoscere l’affascinante mondo delle stilografiche quindi, chiarirsi le idee e definire il proprio budget.
 
© Immagine: Montblanc.com

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post