COSTUME E SOCIETA'

COSTUME E SOCIETA'

Notizie dalla società, usi e costumi, viaggi, moda, arte, cronaca di ieri e di oggi, curiosità.

Cuoio di Toscana, un marchio a tutela del Made in Italy

 

http://www.cuoioditoscana.it/wp-content/uploads/2013/01/chi-siamo.jpg

 

Offrire garanzie di qualità a chi compra prodotti Made in Italy è una necessità cui “Cuoio di Toscana” provvede dal 1985;  guidato da un direttivo presieduto da Stefano Biagi, il marchio raccoglie 9 conciatori e 5 società di estrattori di tannino, in grado di offrire agli acquirenti il meglio dell’industria conciaria toscana.

In tempi di crisi in cui la produzione italiana di cuoio da suola è diminuito in maniera sensibile, l’invito di “Cuoio di Toscana” è di tornare ad acquistare italiano, comprare prodotti di eccellenza che si avvalgono di lavorazioni minuziose, che richiedono pazienza e sottostanno a standard di qualità elevati; la quota di mercato coperta in Italia dal marchio che tutela il distretto dell’industria conciaria toscana, compreso tra San Miniato (provincia di Pisa), Ponte a Egola e Santa Croce è molto elevata e ora, punta ancora più in alto.

In tempi recenti, il Consorzio Vero Cuoio ha siglato un accordo con la Camera Nazionale della Moda Italiana per favorire la diffusione del marchio, cercando così di convincere le grandi case di moda a prediligere proprio la suola di cuoio italiana.

L’80% del mercato europeo è già dominato dall’industria conciaria toscana perciò, un ambasciatore, uno strumento di garanzia e valorizzazione di un prodotto lavorato che tenesse conto e rispettasse la natura e l’uomo, non poteva mancare.

http://www.cuoioditoscana.it/wp-content/uploads/2013/01/la-storia.jpg

 

Il marchio, presentato a Pitti Uomo, sarà presente anche a Milano Moda Donna a settembre ed è già all’opera per la presentazione di un progetto che a dicembre si terrà all’Art Basel Miami: l’unione tra moda e arte avrà qui l’obiettivo di promuovere il Made in Italy.

Ma non è tutto, ulteriori iniziative saranno volte a trattare il tema della sostenibilità della moda italiana presentando il “Manifesto della sostenibilità per la Moda Italiana”,  oltre a dar vita a iniziative rivolte alle case di moda sia nazionali che internazionali, perché si dotino di sistemi di certificazioni che ne mettano in evidenza la qualità ed eccellenza.

Un marchio ancora giovane con alle spalle una lunga tradizione che cercherà, nel miglior modo possibile, di proseguire quanto fatto fino a questo momento, salvaguardare l’elevato livello qualitativo e la preziosa esperienza, manualità e passione dei conciatori che utilizzano tannini di origine vegetale.

http://www.cuoioditoscana.it/wp-content/uploads/2013/01/eventi.jpg

 

Accrescere la cultura del cuoio significa sensibilizzare e permettere una consapevolezza dell’acquirente che, in maniera autonoma arriva a saper riconoscere lavorazioni artigianali di qualità, rispetto a lavorazioni scadenti, a basso costo, che non esaltano per nulla il Made in Italy.

In quest’ottica Cuoio di Toscana si rivolge a consumatori, produttori, designer e stilisti, stabilendo un canale comunicativo privilegiato che consenta la promozione e la diffusione di un prodotto che non ha eguali nel mondo.

 

Immagini: © Cuoioditoscana.it

Condividi post

Repost 0

Commenta il post

Laura 04/16/2013 23:13

Il Made in Italy è da tutelare... ottima iniziativa! :-)