COSTUME E SOCIETA'

COSTUME E SOCIETA'

Notizie dalla società, usi e costumi, viaggi, moda, arte, cronaca di ieri e di oggi, curiosità.

Jean Paul Gaultier

jean-paul-gaultier_1.jpg

 

La casa di moda parigina Jean Paul Gaultier viene fondata nel 1976 dallo stilista Jean Paul Gaultier, oggi simbolo della moda e della cultura francese; avviato al cucito dalla nonna, decide di dedicare interamente la sua vita alla moda dopo la visione del film “Falbalas” di Jacques Becker.

Prima di fondare una sua casa di moda lavorò più volte per Pierre Cardin quindi, con Jacques Esterel e Jean Patou poi, nel 1974 lanciò la sua prima collezione e, solo nel 1976 nascerà l’etichetta indipendente che raggiungerà vertici inavvicinabili per molti altri stilisti; gli  inizi non sono semplici, la casa non sfonda al primo tentativo anzi, paradossalmente insinua il dubbio in Jean Paul di abbandonare tutto.

Solo grazie a Kashiyama che lo esorta a disegnare per lui e finanzia due collezioni del marchio riprende coraggio e, finalmente, sembra trovare una nuova dimensione; nei primi anni ‘80 il marchio è ormai ampiamente lanciato nel mondo della moda, nel 1982 con Francis Menuge fonda la Jean Paul Gaultier SA e nel 1984 manda in passerella la prima collezione maschile “L’uomo-oggetto”, che si caratterizza per la presenza di accessori e capi d’abbigliamento femminili come la gonna.

Nel 1988 nasce la linea per bambini “Junior Gaultier” e la collezione unisex  “Un guardaroba per due” che non ottiene successo e viene ritirata per essere reimmessa sul mercato nel 1997; dal 1988 si dedica anche alla gioielleria e, alcuni anni dopo, nel 1991, anche alla profumeria in cui, con “Le Male” del 1995 diviene riconoscibile ovunque. Il flacone raffigurante un busto maschile si trasforma in un’icona e, soprattutto, diventa un successo che continua ancora oggi, dopo quasi 20 anni dal debutto.

jean_paul_gaultier_eau_ete.jpg

La casa di moda è sempre più famosa per alcune caratteristiche che si amano o si odiano, i suoi modelli riescono a far discutere in ogni occasione; tuttavia, il tacco a forma di Tour Eiffel rovesciata, le maglie strappate, i corsetti e l’utilizzo dell’alluminio, rendono il marchio noto anche per la capacità di innovare e introdurre nel settore molti elementi di rottura con il passato.

schermata-2012-05-04-a-21-02-42.png

 

Basti pensare che il bustino con le stecche e il reggiseno indossato da Madonna nel tour del 1990 sono firmati proprio dalla casa di moda di Jean Paul Gaultier.

120610-jean-paul-gaultier-400.jpg

Le sue collezioni si moltiplicano, sia per bambini che per uomo poi, nel 1999 il 35% del marchio è rilevato da Hermès; nel maggio del 2002 la casa di moda apre la prima boutique negli Stati Uniti, in Madison Avenue a New York mentre la sede della maison si sposta al Palais de la Mutualité.

 

Nel 2008 la percentuale ceduta sale al 45% e in seguito, nel 2011, è acquistata dal gruppo spagnolo Puig; in questo modo Jean Paul Gaultier diventa direttore artistico della sua ex casa di moda che oggi si occupa principalmente di abiti prèt-a-porter e haute couture. Gli accessori rappresentano il 20% delle vendite mentre i profumi sono commercializzati da BPI, controllata da Shiseido.

 

 

Condividi post

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

Laura 07/25/2012 13:59

Un genietto... che belle le scarpe con il tacco a forma di Tour Eiffel!! :D