COSTUME E SOCIETA'

COSTUME E SOCIETA'

Notizie dalla società, usi e costumi, viaggi, moda, arte, cronaca di ieri e di oggi, curiosità.

Le tendenze moda uomo autunno/inverno 2013/14

gucci.jpg

Gucci

 

Le tendenze moda uomo per l’autunno/inverno 2013/2014 accontentano un po’ tutti, non solo chi ha uno stile elegante e impeccabile, ma anche cowboy metropolitani che vivono la città con un dinamismo e un pizzico di ribellione, sia chi ha problemi nella scelta della camicia più adatta.

Dopo la primavera femminile retrò, Prada torna a parlare vintage anche per il sesso forte dove, accanto a giacche dalle tinte accese, compaiono abiti dalle linee ripescate dal passato; è però un denominatore comune il ritorno al passato perché proprio uno dei must di stagione sarà il doppiopetto da scegliere della lunghezza preferita e nelle tinte più variegate. Anche i tessuti cambiano offrendo la possibilità di indossare un capo più morbido o ingessato tuttavia, pare proprio che, a spuntarla su tutti, sarà il velluto.

Un tuffo negli anni passati sono anche le stampe a quadretti che rivivono la loro epoca d’oro e che, con molti tagli trasportano la moda per l’uomo in un epoca quasi dimenticata di linee semplici e pulite, tagli classici e sartorialità di qualità; se però l’effetto scozzese è quello che si va cercando, sicuramente la collezione Moncler Gamme Bleu non deluderà, tra le tante proposte anche un bellissimo kilt da indossare con calzettoni abbinati.

 

Versace.jpg

Versace

 

Accanto a fantasie vistose come quelle presentate da Dolce&Gabbana, compaiono colori più delicati come il beige o il marrone in varie tonalità, affiancati dagli  immancabili nero e blu, ma anche verde, blu elettrico, giallo, azzurro e grigio; l’uomo Versace invece punta anche su nuance che nelle stagioni più fredde si tendono a lascare da parte, il bianco su tutte.

 

Insomma, nelle prossime stagioni, l’uomo tornerà a tagli classici senza però scadere nella banalità dei soliti colori spenti e, soprattutto, tornerà a indossare abiti dai tessuti morbidi e dimenticati da tempo che regalano una linea perfetta e un’eleganza senza tempo; Ermenezildo Zegna con i suoi completi, le lavorazioni e l’impiego sapiente dei tessuti è un esempio di come la classicità possa farsi dinamica e moderna.

 

zegna.jpg

Zegna

 

Accanto a Zegna, anche Armani propone un uomo classico che veste in maniera pulita, senza fronzoli e inutili accessori, in cui le linee dei pantaloni tornano ad assottigliarsi abbandonando le tendenze degli anni passati.

 

Immancabile, oltre alla giacca doppiopetto, sarà il cappotto presentato in differente lunghezze o i giubbetti in pelle e i colli di pelliccia; per essere veramente trendy però c’è da ricordare una cosa, un capo di velluto, non dovrà mancare nell’armadio.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post