COSTUME E SOCIETA'

COSTUME E SOCIETA'

Notizie dalla società, usi e costumi, viaggi, moda, arte, cronaca di ieri e di oggi, curiosità.

Salvatore Ferragamo, designer e stilista italiano

93-gr

Salvatore Ferragamo nasce a Bonito (AV) il 5 giugno 1898; fin da giovane sembra avere le idee ben chiare, fare il calzolaio è la sua passione, il suo desiderio e, proprio la passione per le calzature lo porta, giovanissimo (aveva solo 9 anni), a creare il suo primo paio di scarpe per la Comunione della sorella.

Il mondo in cui tanto desiderava entrare, quel mondo di sogno e magia che solo la calzatura perfetta, quasi fosse la scarpina di vetro di Cenerentola, riesce a regalare, si spalanca passando per le creazioni che realizza per le sorelle.

A undici anni lavora a Napoli come apprendista presso un mastro calzolaio, due anni dopo, tornato al suo paese natale, all’interno dell’abitazione dei genitori, sfruttandone un locale, apre la prima bottega; qui produce scarpe su misura per le signore del paese.

Nel 1914 si reca in America, a Boston, dove raggiunge un fratello che lavora in un calzaturificio; resta con lui poco tempo poi si trasferisce in California, a Santa Barbara, dove apre una bottega per la riparazione e la fabbricazione di scarpe si misura. All'University of Southern California studia invece anatomia del piede, la sua aspirazione è creare qualcosa che renda reale la possibilità di ottenere un prodotto comodo ed elegante al tempo stesso.

92-gr

Si sposta poi a Hollywood dove in quegli anni prende vita la fabbrica del cinema, è il 1923 quando nasce l'Hollywood Boot Shop, un negozio dotato di laboratorio in cui le star del cinema fanno la fila per “farsi fare le scarpe” su misura; devono essere uniche e originali e, per lui viene coniato il nomignolo di “Calzolaio delle stelle”.

Le sue clienti (tra le più celebri, Marlene Dietrich e Greta Garbo), vengono subito catturate da queste scarpe interamente realizzate a mano, con modelli unici, disegni mai visti e pellami incredibili; gli ordini non lasciano neppure il tempo per fiatare.

Quasi a sorpresa, nel 1927 fa ritorno in Italia aprendo a Firenze il primo laboratorio; si contorna di artigiani locali e qui inventa e brevetta la zeppa di sughero. Nel frattempo, basandosi sugli studi e in continua ricerca non solo estetica, ma anche di comodità, inventa il supporto in acciaio da inserire nella soletta.

Un anno dopo viene fondata la prima ditta, che vedrà il futurista Lucio Vienna incaricato delle pubblicità e della realizzazione del marchio ancora oggi in uso; nel 1929, a causa della grande crisi e della Guerra Mondiale finisce in bancarotta. E’ temporaneamente costretto a chiudere per tornare in pista dopo la fine del conflitto mondiale.

E' il 1938 quando a Firenze acquista Palazzo Spini Feroni dove trasferisce la sede del gruppo e accoglie celebrità, reali, star del cinema; tutti sembrano impazzire per le sue scarpe esclusive, all'avanguardia in ambito estetico, comode e di qualità.

Nello stesso anno apre altri due negozi, uno a Roma e uno a Londra.

94-grNel 1940 sposa Wanda Miletti, dalla cui unione nascono sei figli, tre maschi e tre femmine; sarà lei, a partire dal 1960, a coprire la carica di presidente del gruppo, mantenendo lo standard creato dal marito e trascinando letteralmente l'azienda.

Otto anni dopo ecco comparire a Park Avenue il primo negozio Newyorkese (oggi in Fifth Avenue)

Salvatore Ferragamo si spegne a Firenze il 7 agosto 1960 all'età di 62 anni; lascia un'infinità di modelli, oltre 300 Brevetti e materiali mai utilizzati prima di lui: sughero, fili metallici, legno, resine e molto altro.

Al momento della sua scomparsa, il gruppo è passato nelle mani della moglie (scomparsa nel 1998), dei figli e dei nipoti, che, tutt’ora rivestono alte cariche nel consiglio di amministrazione, mantenendo così in Italia la proprietà di uno dei brand più famosi al mondo.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post

Tiziana 09/14/2012 19:18

Ha un grande talento.

Ondamagis 08/31/2012 19:49

un personaggio poliedrico, S. Ferragamo.
Ciao :-) Piacere di leggerti

Stefania 08/29/2012 16:33

Carriera invidiabile!

Laura 08/26/2012 11:04

Io di Ferragamo adoro i profumi... non riesco a resistere e così mi sono fatta "regalare" anche l'ultimo, "Signorina". Addddoooorrrroooooo :D

monica c. 08/24/2012 14:25

bella la foto con le forme per le scarpe...