COSTUME E SOCIETA'

COSTUME E SOCIETA'

Notizie dalla società, usi e costumi, viaggi, moda, arte, cronaca di ieri e di oggi, curiosità.

Vestirsi in base alla forma del corpo

_3712_c8979.jpg

Vestire il proprio corpo nella maniera corretta è il modo migliore per valorizzarlo, mettendo in evidenza i punti a favore e nascondendo o minimizzando i piccoli difetti; a seconda dell’altezza, del peso, della forma, è possibile definire uno stile e, in base a quello, decidere cosa indossare.

Le donne, in base alla struttura fisica possono essere divise in donne a triangolo o a pera, a triangolo invertito, a clessidra, a cerchio o a mela e a rettangolo.

La donna a pera si caratterizza per la parte superiore del corpo più “stretta” rispetto alla parte inferiore, il poco seno e i fianchi larghi sono le caratteristiche che la fanno assomigliare a una pera o, in maniera più estrema, a un triangolo. Per armonizzare e proporzionare le due parti del corpo è necessario intervenire evitando di schiacciare ulteriormente la figura verso il basso cercando, al contrario, di affinare la parte inferiore e allargare, almeno da un punto di vista ottico, quella superiore. La scollatura orizzontale è perfetta per “alzare” il punto vita così come, tessuti morbidi e scivolati o abiti che allargano le spalle, spostano l’attenzione su questo punto, distogliendola dai fianchi. Per la parte superiore del corpo, al contrario di quella inferiore, è bene utilizzare colori vivaci ed evitare scollature profonde. La parte inferiore necessita di essere minimizzata, perfetti perciò i colori scuri, gonne svasate e i tacchi che slanciano; assolutamente da evitare invece abiti che “segnano” i fianchi.

La donna a triangolo invertito è caratterizzata dalla parte superiore del corpo più pronunciata quindi, un seno abbondante, spalle larghe e fianchi stretti; al contrario della shilouette presedente si dovrà puntare ad allargare la parte inferiore del corpo, affinando la parte superiore senza sminuire però il seno che rappresenta, con il vitino stretto, un punto di forza. Le linee verticali allungano la figura “smagrendola” perciò, saranno perfette da prediligere così come, da preferire saranno camicette con scollatura a V, da evitare invece lo stile impero che concentra molto l’attenzione sulla parte alta del corpo; per la parte inferiore del corpo via libera alle righe orizzontali che allargano mentre sarà da evitare tutto quello che è consigliato alla donna a pera. Perfetto perciò il nero per la parte superiore e i colori vivaci o chiari per la parte inferiore.

La donna a clessidra ha fianchi e spalle di larghezza pressoché simile, con una vita più sottile che la fa somigliare a una clessidra; un fisico da valorizzare per le curve che la rendono estremamente femminile e sexy tramite abiti, maglie e camicie che valorizzino il seno. Via libera perciò agli scolli a V o ad abiti che segnano la vita evidenziando le curve iperfemminili, da evitare invece tutti gli abiti che mortificano le forme.

La donna a mela o a cerchio ha una figura molto morbida che si nota particolarmente sul punto vita; il seno è un punto di forza perché prosperoso, così come piuttosto evidente è il sedere. Per evitare di allargare ulteriormente la forma è meglio evitare righe orizzontali o fantasie molto grandi mentre, è meglio puntare su quelle verticali che affinano, o su piccole fantasie. La camicia svasata nasconde la pancetta mentre quella attillata è da evitare, a meno di non voler mettere in mostra eventuali rotolini perché, purtroppo, in questa donna, il grasso si accumula da sotto il seno fino al sedere. Il nero e tutti i colori scuri che hanno un effetto snellente vanno benissimo mentre i colori chiari tendono ad allargare perciò, meglio bandirli.

La donna a rettangolo è quella che tende ad andare di moda in questo periodo con forme poco pronunciate, fianchi e spalle della stessa larghezza, vita stretta; essenziale è cercare di mettere in risalto quelle poche forme che sono presenti con abiti attillati ma che non “schiaccino”, il seno per esempio, rendendolo ancora più piccolo. Perfetti invece abitini morbidi e fluidi che esaltino la femminilità. Abiti morbidi e che mettano in risalto l’altezza sono l’ideale mentre, da evitare sono abiti e maglie che creino sproporzioni tra la parte alta e bassa del corpo, o che mettano in risalto la vita.

Condividi post

Repost 0

Commenta il post

Mara 04/03/2013 23:42

io non rientro in nessuna di queste: donna a bo!!!

Laura 12/20/2012 15:02

Dovrei imparare a seguire questi consigli :-)

monica c. 12/20/2012 13:52

utile seguire queste indicazioni, si vedono in giro donne che non si rendono proprio conto della brutta immagine che hanno